20ª EDIZIONE PALIO MADAMA MARGARITA 2015

…E LA MADAMA SORRIDE DAL RIONE PIU’ IN ALTO….

Castel Madama si cambia d’abito e si veste di storia. Ha messo via le macchine per far posto ai cavalli e agli asini, ha spento l’elettricità per usare le candele e le lampade a olio, vetrine luccicanti sono state sostituite da carri e banconi pieni di frutta e cacciagione. Il popolo scende in strada per vendere la propria merce. I vestiti si allungano, le acconciature si complicano, le armature scintillano, il portamento s’irrigidisce e i bambini riscoprono il sapore degli antichi giochi di strada e la musica di corte. Rulli di tamburi, squillo di trombe: il sipario si apre sul palio di Madama Margherita. La festa del popolo per il popolo ha inizio e un anno d’intenso lavoro prende forma. La fantasia, la fatica e la voglia di stupire di nuovo accompagnano lo spettatore attraverso un interessante viaggio tra i colori del rinascimento, tra la vita del popolo e quella di corte per poi culminare nel momento più affascinante della manifestazione: la sfilata del corteo storico dove gli elementi del tema rionale si mostrano in tutti i loro minuziosi dettagli per aggiudicarsi il titolo di rione nobile e l’ambito premio della vittoria finale attraverso la contesa a cavallo.

…la bussola naturale che indica la direzione da seguire è la voce dei bambini, quella del popolo ed ecco che il primo sipario si apre sul “Rione Borgo” dal colore nero, rosso e bianco…

“ La scena rinascimentale si svolge in due zone distinte e separate da un imponente muro, interamente costruito dalle mani esperte degli artigiani; ai lati della costruzione, due porte ad arco permettono l’accesso alla parte nobiliare della scena. La zona di via Roma viene trasformata seguendo il tema del più grande e, unanimamente considerato, più bel libro astrologico illustrato del Rinascimento Italiano: il “De Sphaera”: le scene dei combattimenti,la fontana della giovinezza di venere,l’abbondanza del grano sono alcuni dei tanti elementi minuziosamente creati a mano che ci permettono di conoscere questo documento di grande cultura mentre le lunghe stoffe, dal colore tenue, poste in alto da un lato all’altro della strada sembrano proteggere il piccolo borgo rendendo più intima la scena. Oltre l’arco, nelle adiacenze di Piazza Dante, il fascino della falconeria e la presenza ferma e curiosa di un gufo reale ci accompagnano all’interno della seconda scena, dove si ode il suono della musica di corte e lo spettacolo degli sbandieratori che rendono omaggio alla sosta della nobildonna. E’ nella scena del corteo storico che questa monumentale opera rinascimentale si mostra in tutta la sua bellezza. I simboli dei sette pianeti vengono alzati al cielo mostrando al pubblico la perfezione in tutte le sue miniature e il credito dell’influenza dei pianeti che ha nella vita quotidiana dell’uomo…”.

Lasciato il “Rione borgo”….

“... Si ode il rumore di una festa e da lontano s’intravede un imponente obelisco di romana memoria che sembra sfidare l’azzurro del cielo, simbolo del ponte tra l’umano e il divino, un fiero e maestoso monumento che sembra far da guardiano alla scena che di lì a poco si svela agli occhi del turista. E’ il suono festoso del “ Rione di Santa Maria della Vittoria” che con il suo color verde, nero e bianco anima via San Sebastiano. Qui la cultura popolana si amalgama alla cultura alta dell’aristocrazia. Non ci sono muri sociali che dividono le due entità, la festa è una ed è per tutti. L’umile e operoso popolo attraverso i propri prodotti rende omaggio alla sua governatrice trasformando il cibo in trionfi culinari che verranno trasportati da zelanti portatori, al cospetto della madama, direttamente sul tavolo dei festeggiamenti collocato sotto un’esedra di verzura costruita con una novizia di particolari che sorprenderebbe anche un occhio esperto. Magnetica è la realizzazione del tipico giardino all’italiana che segue l’arte che il grande studioso romano Plinio il Vecchio definì “L’opus topiarum” riferendosi all’abilità di modellare la natura seguendo un ordine geometrico magistrale. Il rapporto popolo-aristocrazia viene consolidato da un ricco omaggio che la stessa Madama dona agli abitanti del suo feudo: un’elegante tela a olio raffigurante per l’appunto l’unione tra l’uomo del cinquecento e la cultura neoclassica, una maestosa tela portata durante il corteo da due paggi fidati, preceduta dall’immancabile bellezza dei cavalli-danzanti che al ritmo dei tamburi rapiscono lo sguardo dell’osservatore …”

Lasciato alle spalle il “Rione di Santa Maria della Vittoria” c’è qualcosa che incuriosisce il passante…

“ E lì,nella parte più nascosta del borgo, sotto il sole torrido di luglio un instancabile artigiano lavora senza sosta alla realizzazione di una campana celebrativa,dono di nozze per il Vescovo che da lì a poco unirà in matrimonio un giovane principe e una nobile fanciulla; mentre stanco ma costante nei movimenti, un bracciante lavora curvo il grano, simbolo dell’abbondanza e base dell’alimentazione dei ceti meno abbienti. Sole giallo come quello di luglio e sfondo rosso acceso come la passione: ecco che il “ Rione Empolitano” si manifesta in tutto il suo calore trasformando via Discesa Empolitana in quella che poteva rappresentare la quotidianità di un piccolo borgo del cinquecento. Il tintore,il candelaio, l’odore familiare di alcune spezie, il pesce fresco, la voce squillante delle popolane che davanti ai loro banconi descrivono a gran voce la bellezza della loro frutta di stagione. Quanti bambini che corrono qua e là, guarda i trampolieri che toccano il cielo! Lì c’è un uomo che lavora i formaggi! Una voce si leva in mezzo alla folla- “ehi fermatelo! Quell’uomo mi ha rubato la frutta”- e un mendicante affamato allunga la mano per chiedere qualcosa che sazi il suo stomaco. Oltre una siepe, all’ombra di un pergolato, la futura sposa si diletta nell’arte del ricamo allietata dai canti dei musicanti che sembrano distrarre la ragazza dal frastuono del popolo. Pronta a mostrare la sua eleganza e la sua bellezza, la giovane donna con il suo futuro sposo sopra due eleganti cavalli sfilano per le vie del paese mostrando ai passanti i loro doni tra rulli di tamburi e squilli di chiarine”.

Saliamo nella parte di più alta di Castel Madama e ci addentriamo in uno scorcio che parla da sé e udiamo voci festose…

“ Evviva San Michele! Evviva San Michele!”. Ma Cosa c’è oltre quel grande portone sorvegliato da due guardie dall’aria sicura? Perché quel condannato si dispera e con voce implorante chiede proprio oggi la grazia? C’è un cantastorie che con voce sognante narra la storia di San Michele e ci racconta che le voci che si odono dietro quel gran portone che sembra così invalicabile, parlano di una festa propiziatoria in onore del Santo come buon auspicio per un abbondante e futuro raccolto. Ed ecco il momento più atteso: il “ Rione Castelluccio”, dal colore blu e giallo, spalanca le sua porta e via Alfredo Baccelli si trasforma in un brulicante via vai di dame, popolani, bambini, venditori, musici arrivati da tutte le parti per partecipare alla festa. Odore di carne alla brace, trote fresche, calici pieni di un ottimo vino alzati al cielo,canti in onore della Madama Margherita e di San Michele, formaggi freschi offerti ai passanti, carri che trasbordano di frutta, questa è l’immagine che appare ai nostri occhi. Tra la folla in festa s’intravede un altare: è l’altare allestito in onore del santo dove anziane donne in preghiera si mescolano a giovani contadini di ritorno dai campi che , anche se stanchi, offrono speranzosi le loro sementi in attesa del tanto sperato raccolto. Ed è proprio l’abbondanza, il tema del corteo proposto dal rione dove tra la musica e giocolieri, tra il sacro e il profano tre giovani ragazze portano in dono i frutti della terra che indicano che la raccolta appena avvenuta è andata a buon fine, mentre vinai, fornai, fabbri e vasai fieri alzano al cielo il quadro del santo omaggiato da un frate cappuccino e a seguire due abili giocolieri chiudono il corteo con “ la giostra dell’abbondanza”, un imponente tendone decorato con coloratissimi nastri mossi da otto ragazze…”.

Potenza, concentrazione e tecnica con queste doti è il fantino Giovanni Martufi del rione “Santa Maria della Vittoria” che con il suo cavallo conquista l’ambita spada di Carlo V avendo ottenuto il maggior punteggio nelle tre prove della contesa, mentre è il “Rione Borgo” che con la sua brillante interpretazione del” De Sphaera” conquista il titolo di “ Rione nobile” avendo ottenuto il maggior punteggio da parte della giuria che era stata chiamata a votare sia la location, sia i particolari usati per la realizzazione delle scene nel corteo. Il grande trionfatore è il “Rione Castelluccio” che ottiene la vittoria assoluta avendo raggiunto il punteggio maggiore nell’insieme tra l’addobbo, il corteo e la contesa a cavallo. Un applauso è doveroso dedicarlo anche al “ Rione Empolitano” che ha partecipato con onore a questo viaggio storico lottando fino alla fine come un vero e tenace cavaliere. Vincitori morali tutti voi che avete avuto la pazienza e la forza di regalare ai cittadini dei giorni di festa sfidando il caldo, facendo una corsa contro il tempo e dimostrando quanto è forte il legame con questa tradizione che non sempre è semplice da realizzare. L’appuntamento è al prossimo Palio con “Rione Castelluccio” che, per tutto il 2015 guarderà dall’alto, fiera della sua vittoria, una Castel Madama che ritorna alla sua normalità.

Debora D’Errico

 

LA PIAZZA ANNO XII N. 6 GIUGNO 2015

CAMPO IN ERBA: ADESSO E' PRONTO


PDF
Download consentito ai soli abbonati
Il nuovo campo in erba
Palio: la corsa al campo trasloca
Commento alle Regionali 2015
Mafia capitale secondo atto
Ridurre gli stipendi
Un marchio per il Santuario
Il cemento armato
Perché quella guerra
Ricette e Ricordi
Castel Madama alle Nazionali di Ginnastica
Gli alpini di Castelgomberto a Vicovaro
L'antropologo a domicilio
Inaugurato il Muvis, museo di vie e storie
Tivoli ... gli immigrati protestano …
Evoluzioni teritoriali della criminalità
PLAY ed è subito magia
Dentro il Centro e …. Oltre
Alimentazione + movimento = benessere
Barocca a Roma
ASD Castel Madama
La pallavolo scrive un'altra pagina di storia!!
   
 
Il numero di luglio sarà reperibile presso i soliti punti distribuzione a partine dalla fine di giugno 2015.
 

La Piazza News

09/02/2015
LADRI SVALIGIANO LA DISPENSA DELLA SCUOLA SANT'ANNA REFETTORIO CHIUSO PER UN GIORNO Castel Madama, 9 feb. 2015 (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) - Furto nel centro cottura della scuola Sant’Anna. Sospeso per un giorno il servizio di refezione. Oggi niente mensa per gli alunni della scuola dell'infanzia di Castel Madama, il centro cottura resterà chiuso per permettere agli operatori di effettuare una pulizia straordinaria delle cucine. Nel fine settimana, infatti, i ladri si sono introdotti nei locali della scuola rubando olio, bresaola, parmigiano, carne, tonno, aceto e il cellulare dell’istituto. «Condanniamo fermamente questi furti e atti vandalici – afferma l’assessore Pamela Lolli - che ledono il diritto allo studio e il diritto di avere una scuola serena. Scongiuriamo il ripetersi di questi eventi e prenderemo tutte le precauzioni del caso, in quanto dobbiamo tutelare la serenità e la salute dei nostri figli».

21/10/2014
OLIOLIVE: CAMBIANO LE DATE, CASTEL MADAMA IN FESTA DAL 5 AL 7 DICEMBRE. Modificate le date 2014 della XIII edizione di Oliolive. L'inizio dei festeggiamenti è stato posticipato di venti giorni. Non più il 15 e 16 novembre, ma la manifestazione dedicata alle olive lavorate e all’olio extravergine si terrà il 5, 6 e 7 dicembre. Lo ha annunciato giovedì pomeriggio il vicesindaco di Castel Madama, Matteo Iori, nel corso di un incontro con le associazioni locali. «Per motivi organizzativi – ha dichiarato Iori - riteniamo opportuno rimandare le date della manifestazione. Inoltre, posticipando a dicembre riusciamo a programmare tre giorni di festa». (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama).

16/10/2014
PANNELLI FOTOVOLTAICI SUL COMUNE: UN MONITOR PER VERIFICARE L’ENERGIA PRODOTTA. Arriva dal sole l’energia che illumina il Comune di Castel Madama. Ora tutti i cittadini potranno controllare in ogni momento lo stato di produzione dei pannelli fotovoltaici amorfi, collocati nella primavera del 2013, sul lastricato solare del municipio in Corso Cavour. Un monitor nell’atrio del Comune permetterà di verificare costantemente l’energia prodotta, la potenza istantanea dell’impianto e le emissioni di Co2 evitate. «La decisione di collocare il sistema di monitoraggio all’interno della casa comunale – afferma l’assessore Cristiano Parmegiani - permetterà di sensibilizzare i cittadini sul contributo importante che può arrivare dall’impiego di fonti rinnovabili per la riduzione dei consumi energetici». I pannelli sulla casa comunale producono circa 27 mila kWh/anno e permettono un considerevole risparmio economico per l’Ente. «Segni tangibili di un Comune che pensa all’ambiente, ai consumi e al contenimento dei costi di gestione, con il vantaggio di una riduzione della bolletta elettrica e dell’inquinamento. L’amministrazione Pascucci- prosegue Parmegiani - ha sempre lavorato per cercare di rispettare l’ambiente e la salute dei cittadini. A dimostrare questa volontà è l’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti, la fontana leggera e gli impianti fotovoltaici sul Comune e gli edifici scolastici». Moduli fotovoltaici cristallini, infatti, sono attivi da più di un anno anche sulla copertura della scuola elementare di via della Libertà e della scuola media di via Pio La Torre che era già dotata di un altro impianto. (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama)

05/04/2014
POMERIGGIO DI FESTA. Il 5 aprile 2014 nella sala baronale del Castello Orsini di Castel Madama ho presentato il mio libro “ RICETTE E RICORDI” nell’ambito dei festeggiamenti del trentennale del CSA. Quante persone c’erano a farmi compagnia! La sala era gremita! La presentazione è stata allietata dalla presenza di Anacleto e Giancarlo, l’attore e il musicista, che integravano i miei interventi con la lettura di poesie e con la musica. I profumi intensi delle erbe aromatiche poste a decorazione della sala: erbe di campo, rosmarino, salvia, menta, cipolle, agli….. hanno reso anche odoroso il pomeriggio. Al termine della presentazione vi è stata una merenda a base di dolci preparati con le ricette di mia madre e con quelle ancor più antiche avute dalle signore intervistate. Le “ mie signore “ mi avevano regalato anche alcuni ricordi della loro vita passata e, mentre io recepivo i loro, in me riemergevano quelli della mia prima infanzia. Ecco il perchè di “ Ricette e Ricordi”. Proprio questi ricordi mi hanno dato lo spunto per il libro che è rivolto ai giovani ed ai non più giovani. I primi potranno così conoscere momenti di vita del passato che, secondo me, appartengono anche a loro, i secondi invece potranno rivivere certe emozioni e farne riaffiorare altre da regalare poi ai figli ed ai nipoti. Il mio libro non è assolutamente un ricettario completo della antica cucina castellana e neppure la storia di tutto il nostro paese ma è una semplice raccolta di ricette e di momenti della vita del passato. Sarò lieta se questo piccolo testo riuscirà a suscitare emozioni ..... io ho voluto dare solo uno spunto…..ho lanciato una scintilla! Giovani …. a voi l’input per un lavoro più approfondito e completo del mio e vi invito a riflettere che i ricordi vanno fino alle “radici” e queste sono importanti, appartengono anche a voi, vi faranno vivere una vita più consapevole.

18/11/2013
PRESENTAZIONE DEL NUOVO PORTALE TURISTICO “ROMA&PIÙ” PROGETTATO E REALIZZATO DALLA PROVINCIA DI ROMA. - Scuderie Estensi – Piazza Garibaldi – Tivoli Martedì 19 Novembre 2013, ore 16.30. La Provincia di Roma, nel corso dell’ultimo quinquennio, ha focalizzato la propria attenzione sullo sviluppo e sulla diffusione di un sistema turistico integrato sul territorio di competenza, cercando di concentrare la propria attività sulla creazione di strumenti dedicati allo sviluppo dell’offerta turistica e territoriale da mettere a disposizione degli enti locali. I Comuni che fanno parte del nostro territorio, rappresentano una grandissima opportunità di crescita per il sistema turistico locale, cui l’Amministrazione provinciale deve dare possibilità di espansione tramite lo sviluppo e il miglioramento degli strumenti esistenti. L'Ente provinciale agisce, infatti, nella convinzione che, tramite il potenziamento dell’offerta mediante le nuove tecnologie applicate al turismo, si possano raggiungere significativi risultati che potrebbero consentire ai singoli Comuni di acquisire una visibilità nuova e più diffusa, tramite un sistema condiviso e razionalizzato, soprattutto nella fase attuale di forte contrazione delle disponibilità finanziarie. Per questa ragione, la Provincia di Roma ha progettato e realizzato una nuova APP di Roma&più e sta sviluppando, tramite le tecnologie open source di ultima generazione, un totale restyling del portale www.romaepiu.it. Saranno presentati la nuova APP e il nuovo portale Roma&più, ne saranno illustrati gli sviluppi e lo stato di avanzamento; si richiederà un contributo in termini di contenuti e si discuterà delle prospettive di sviluppo future e della creazione di un sistema di redazione diffusa sul territorio. Soprattutto alla luce di quest'ultima considerazione, si ritiene particolarmente importante la presenza di Associazioni, Aziende ed Operatori del Settore Turistico del territorio.

12/11/2013
CASTEL MADAMA IN FESTA CON OLIOLIVE - Dal 22 al 24 novembre, tre giorni di musica, tradizioni e buon cibo Novembre mese di olive e d'oro verde in tutta la penisola, ma nel Lazio il novello e le olive lavorate saranno già in tavola. O meglio in piazza, da degustare e scoprire dal 22 al 24 novembre a Castel Madama. Fervono i preparativi per la XII edizione di OliOlive, manifestazione colta e golosa a cura del Comune di Castel Madama in collaborazione con le aziende elaiotecniche, le attività imprenditoriali e le associazioni locali. Un'atmosfera di grande festa si farà sentire passeggiando a Piazza Garibaldi e Piazza Mazzini, dove accanto alle pregiate olive da tavola e l'olio extravergine, ci sarà un carosello di espositori e di degustazioni di prodotti tipici della provincia laziale. E proprio le forti potenzialità della produzione locale, supportate da una promozione enogastronomica, fanno sì che questa manifestazione sia ormai considerata un evento di rilevanza culturale e turistica. Un´occasione ghiotta dove, per tre giorni, il turista curioso e goloso può incontrare tipicità e ricchezze di queste terre assaggiando le sue prelibatezze. Mostre, concerti, spettacoli, intrattenimento per bambini, prodotti d'artigianato e tanta musica completeranno il quadro di questo evento. Ampio spazio è dato anche a convegni e dibattiti insieme ad esperti e professionisti del settore. Nell'area espositiva sarà possibile conoscere le antiche tecniche della raccolta tradizionale delle olive. Sarà, inoltre, visitabile una mostra fotografica a cura del Centro Anziani e un frantoio per assistere alla spremitura. Non mancheranno momenti di emozione e di divertimento con la musica del gruppo castellano Bella Piazza e la comicità di Andrea Perroni, che arriverà direttamente dal palco di Zelig. La festa inizierà venerdì 22 novembre, alle ore 19 sarà inaugurata la manifestazione che proseguirà fino alla domenica sera. «Abbiamo voluto riportare la festa nel centro storico. Le piazze più belle del paese – spiega l’assessore alla cultura, Matteo Iori - faranno da sfondo a questo evento». Per la realizzazione di Oliolive 2013 la Provincia di Roma ha concesso un finanziamento di 7mila euro. «Una manifestazione – ha spiegato Iori – che sarà realizzata nell’ottica della razionalizzazione della spesa. Grazie al finanziamento provinciale e al contributo delle aziende locali, che sponsorizzano il 70% dell’evento, siamo riusciti a non gravare sulle casse comunali. In un momento di crisi economica non posso che ringraziare tutti coloro che hanno voluto investire nella promozione del territorio. Una rete di collaborazione senza la quale non sarebbe stata possibile la realizzazione di Oliolive, uno degli eventi più importanti del nostro Comune». IL PROGRAMMA Venerdì 22 novembre Ore 19,00 - Inaugurazione dell’evento e spettacolo del gruppo musicale IMPATTO ZERO Ore 21,00 - Spettacolo della band rock romana VZ69 Ore 22,00 - La serata si concluderà con la band NIRJIA Sabato 23 novembre Ore 11,00 – Spettacolo della scuola di danza HARSHAUS Ore 12,00 - Concerto del gruppo musicale GIUSEPPE VERDI Ore 16,00 – Musica dell’ ACOUSTIC COVER Ore 16,30 – Castello Orsini – CONVEGNO OLIO E OLIVE con produttori locali, agronomi, esperti del settore e autorità politiche Ore 17,00 – Spettacolo per bambini con il MAGO PISTACCHIO Ore 18,30 – Torna ad esibirsi a Castel Madama il gruppo di musica popolare BELLA PIAZZA Ore 22,00 - Arriva a Castel Madama lo spettacolo Vasco Real Tribute di FRANCO SPOSATO, incredibile sosia sia fisico che vocale di Vasco Rossi. Domenica 24 novembre Ore 11,00 – Il SALTARELLO CASTELLANO del Gruppo Folkloristico Ore 12,00 – Spettacolo della scuola di danza PLAY Ore 16,00 - Spettacolo della scuola di danza LADY GIULIASTELLA Ore 16,30 – Esibizione del gruppo SBANDIERATORI E MUSICI di Castel Madama Ore 18,30 – Spettacolo comico di ANDREA PERRONI Ore 22,00 – Concerto del gruppo AREA 765, band nata nel 2011 in seguito allo scioglimento dei Ratti della Sabina (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) -

11/11/2013
INFORMAGIOVANI, SARÀ APERTO UNO SPORTELLO A CASTEL MADAMA Castel Madama avrà il suo sportello Informagiovani. La Regione Lazio ha finanziato il progetto proposto dall’amministrazione Pascucci per l’avvio di un servizio gratuito che fornisca informazioni e orientamento nei principali ambiti di interesse giovanile: formazione, lavoro, associazionismo, cultura, tempo libero, turismo, studio, lavoro all'estero e sport. Il contributo regionale è pari a poco più di 13mila euro e prevede una compartecipazione da parte del Comune di Castel Madama del 10 percento. «Riteniamo – ha affermato Cristiano Parmegiani, assessore alle politiche giovanili - che sia un servizio importante, al quale abbiamo lavorato con tenacia per dare risposte ed essere vicini ai giovani del nostro paese». Il progetto prevede l’apertura di uno sportello per i giovani nei locali del castello Orsini con un distaccamento presso gli uffici comunali. «Per poter avviare i lavori - prosegue Parmegiani - attendiamo una comunicazione specifica da parte regionale per procedere alla stipula della convenzione». http://www.regione.lazio.it/rl_giovani (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) -

04/10/2013
PER UN MODO DI VIVERE “PIÙ LENTO, PIÙ PROFONDO, PIÙ DOLCE”. Iniziative promosse da: Albero della vita, Camminando con Stefano, Circol@perto, Comitato San Lorenzo, Gasteju, Università Agraria di Castel Madama, Liceo Artistico di Tivoli. Convegno: camminare per vivere meglio - Venerdì 4 ottobre 2013 ore 18 presso la sede dell’Università Agraria in via Roma 21 • Paolo PIACENTINI, presidente di Federtrek , presenta IL MANIFESTO DEL CAMMINARE e il concorso in collaborazione con il MIUR SCUOLA IN CAMMINO 2014• Associazione Camminando con Stefano proietta una raccolta di immagini su: LE NOSTRE ESPERIENZE A PIEDI CON I BAMBINI, I GIOVANI, LE FAMIGLIE • Erminia BATTISTA, dirigente medico dipartimento di prevenzione USL Umbria 1 Perugia, relaziona su IL CAMMINO COME EMPOWERMENT INDIVIDUALE E DI COMUNITÀ • Antonio MANDER, associazione ASD Salute in movimento, responsabile medico dei centri di riabilitazione vascolare e oncologica di Roma, interviene su LA SALUTE VIEN CAMMINANDO. In Cammino con la storia: Grotta Penta - Sabato 12.10.2013 presso il Casone (località Colle Passero) • ore 9.00 Esperienze didattiche e scavi archeologici nelle terre civiche - Cenni storici sulla Selva e il Casone, di Angelo MORESCHINI vicepresidente dell’Università Agraria di Castel Madama - Presentazione della pubblicazione Grotta Penta, esperienza di campo archeologico con gli studenti del Liceo Artistico di Tivoli, a cura della prof.ssa Laura CONTUS - Ultime scoperte archeologiche nella Valle Empolitana, relazione di Zaccaria MARI, funzionario e archeologo della Soprintendenza dei Beni Archeologici del Lazio, e di Fabiana MARINO, archeologa collaboratrice della Soprintendenza. • ore 11.00 Escursione con visita guidata al sito di Grotta Penta. In cammino con la storia e la cultura popolare: il centro storico - Domenica 13 ottobre 2013 • ore 9.30 – 12.00 piazza Mazzini Le case e le mura, il castello e le chiese, le voci e i gesti… visita guidata al centro storico e ai suoi abitanti (per tutti) • ore 16.00 – 18.00 piazza Mazzini I vicoli, le piazzette, i cortili… Caccia ai giochi e giocattoli di una volta (per bambini e ragazzi) al termine merenda a cura di Gasteju. E’ stato chiesto al Sindaco di disporre il divieto di transito in via del Castello e in via Alfredo Baccelli domenica 13.10.2013 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 e il divieto di sosta per una parte di piazza Mazzini dalle 8.00 alle 20.00


Per leggere tutte le news vai all'archivio

Cerca nel sito search

 

Area riservata login


Username
 

Password

 
 


Psicologa Psicoterapeuta Dr.ssa Roberta MORICONI 3495559462









Calendario eventi

20/09/2015
Domenica 20 settembre 2015 in occasione della 52° donazione di sangue dalle ore 8.00 alle ore 11.30 presso i locali della Scuola Media Cavour di Castel Madama sarà presente lo staff dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

 
 
 
 

QR-Code

Installa sul tuo telefono l'applicazione gratuita di lettura dei codici QR-CODE.

Scatta una fotografia o scansiona con la fotocamera del tuo cellulare inquadrando il codice QrCode per ricevere i contenuti.

Se non disponi già del reader per il Qrcode, ecco alcuni portali che offrono il lettore gratuitamente:

http://get.neoreader.com
http://www.i-nigma.mobi
http://www.getscanlife.com

NB: Per accedere alle pagine web dal QR-CODE è necessaria l’abilitazione del tuo telefonino al traffico dati; il costo per Kb dipende dal piano tariffario e dall’operatore.

 
 
abbonamenti

Ultimo aggiornamento Lunedì, 13.07.2015 6:26
PALIO MADAMA MARGARITA PALIO CASTEL MADAMA 2015 SBANDIERATORI CASTEL MADAMA LOTTERIA PALIO CASTEL MADAMA COMUNE CASTEL MADAMA ELIZIONI 2015 RISULTATI ELEZIONI CASTEL MADAMA 2015 RISULTATI REGIONE LAZIO CASTEL MADAMA RISULTATI SENATO 2015 CASTEL MADAMA RISULTATI ELEZIONI CAMERA DEPUTATI 2013 CASTEL MADAMA RISULTATO ELEZIONI POLITICHE 2013 CASTEL MADAMA